Stringoli al Nero di Seppia con gamberi rossi, finissima di finocchi e spicchi di pompelmo rosa

Ingredienti per 4 persone

400g di Stringoli al Nero di Seppia

20 gamberi rossi

2 finocchi freschi

2 pompelmi rosa

Olio extravergine di oliva

Sale

Pepe

Preparazione

Spremere un pompelmo e tenere a parte il succo, pelare l’altro pompelmo a vivo e mettere gli spicchi nel succo.

Privare i gamberi dal carapace e togliere il filo intestinale, tenere 4 gamberi interi che useremo come decorazione del piatto e tagliare i rimanenti a tocchetti.

Pulire e lavare bene i finocchi, con l’aiuto di una mandolina tagliarli a fettine molto sottili e tenerli in acqua e ghiaccio per non farli annerire.

Saltare in padella antiaderente con un filo di olio i finocchi avendo cura di farli rimanere croccanti, toglierli e nella stessa padella saltare i gamberi, toglierli e far restringere il succo di pompelmo fino a ridurlo della metà.

A questo punto aggiungere in padella i gamberi ed i finocchi.

Cuocere gli Stringoli al Nero di Seppia in abbondante acqua bollente salata, scolare e mantecare in padella con la salsa ottenuta aggiungendo alla fine gli spicchi di pompelmo.

Servire in piatto caldo e terminare con i gamberi interi.